9 luglio 2010

Grigliare... non solo carne!

Insomma, s'è capito che a noi le grigliate piacciono tanto.

Cosa c'è di meglio di mangiare in compagnia all'aria aperta, in totale relax?

Allora perché non migliorare le nostre prestazioni culinarie?

Cercando e curiosando in rete ho trovato qualche consiglio per ottenere la tanto ambita "grigliata perfetta"

In questo sito ci sono delle "regoline di base", tipo:
  • carne, pesce o formaggi da cuocere alla griglia non devono essere troppo spessi altrimenti richiederebbero una cottura prolungata che li rende stopposi
  • per aspergere di condimento gli alimenti che cuociono, potete usare un pennellino o un rametto di salvia e rosmarino
  • i condimenti che si mettono sulla carne, non debbono colare sul fuoco
  • spargete sale o pepe sulla carne non appena la togliete dal fuoco
  • munitevi di forchettoni di legno e palette per girare gli alimenti evitando di pungerli
  • accendete il fuoco con almeno un'ora d'anticipo, è pronto quando c'è un letto completo di brace piuttosto spesso
  • quando la fiamma rossa si attenua e le braci hanno una caratteristica velatura bianca, mettete la griglia a riscaldare. Sarà a temperatura ottimale quando passandovi sopra la mano a 2-3 cm di distanza, non sopporterete il calore
  • la carne deve essere asciutta quando entra in contatto con la griglia che deve essere bollente, così non si attaccano i cibi.
E ci sono anche ricette per sbizzarrirci tra carne, pesce, verdura e... frutta!

Ecco un po' di spunti che fanno venire l'acquolina per concludere un pasto come si deve:


Pesche alla griglia

Ingredienti:

pesche, marmellata, brandy.

Preparazione:

tagliate le pesche a metà, togliete il nocciolo, mettetele con la parte della buccia verso il basso, quando incominciano ad appassire, al centro mettete un cucchiaino di marmellata allungata con qualche goccia di brandy.


Macedonia di frutta grigliata

Ingredienti

fette di ananas, banane, prugne, susine, papaia, limoni, pompelmi, foglie di menta o di coriandolo.

Preparazione

tagliate la frutta a metà, poi a spicchi, sgocciolate bene e grigliatela finché raggiunge una bella doratura, ma non si spappola. Dividetela in pezzi più piccoli, spezzettategli sopra la menta o tagliuzzate il coriandolo, mescolate e servite. Si può aggiungere un po' di miele allungato con liquore a piacere, oppure spolverarla con zucchero e cannella, in questo caso niente menta o coriandolo.

Sul blog In vacanza da una vita ho trovato due varianti per grigliare la banane:

la variante ADULTA

Ingredienti

6 banane baby
un bicchiere di rhum

zucchero di canna
gelato

Preparazione

Prima di accendere la griglia sbucciate le banane e mettetele a marinare in una pirofila con rhum
e una abbondante spolverata di zucchero di canna. Giratele di tanto in tanto.
Quando la brace sarà quasi spenta, potrete metterle sulla griglia, dopo averle passate nello zucchero di canna. G
iratele un paio di volte e rimettetele nella pirofila della marinata.

E quella PER I PUPI senza marinatura, ma solo con del buon miele da aggiungere dopo la cottura.

Con tutta questa frutta io ci vedo bene benissimo gelato e sciroppi del gusto che preferite, tipo quello al cioccolato!!!!

Alla nostra prossima grigliata non mancherà un bel cesto di frutta fresca!

Voi avete qualche ricettina da griglia da passarmi?








2 commenti:

Una cuccia per gatti e bambini ha detto...

mi spiace nessun consiglio.. noi di grigliate ne facciamo davvero poche, non perchè non piacciano! ma... prendo spunto da te!!!! Mi è già venuta fame e sono solo le 9.30 sigh!

Lizzina ha detto...

Dai le grigliate sono divertenti! Spero che a quest'ora ti sia venuta fame di frutta e non di salamella! ;)

Related Posts with Thumbnails