28 ottobre 2010

Datemi un'enciclopedia

Siamo ormai giunti all'età del sapere.

Tia conta tranquillamente fino a 20 e, quando li vede, riconosce il 3 (perché sono i suoi anni) ed il 5 (perché gli è simpatico).

Arriva anche a contare in inglese fino a 8 e a cantare Happy Birthday To You.

Siamo quindi giunti all'età dei come si chiama, cos'è, cosa c'è scritto, cosa vuol dire e... dei famigerati perché!


Siamo per strada e chiede

come si chiama questa cosa nera?

si chiama asfalto amore



Leggiamo una storia e chiede

cos'è un falò?

gli faccio vedere la figura e gli spiego che il falò è il fuoco


Guardiamo il depliant di un ipermercato e chiede

come si legge questo?

si legge Pleistescion



L'altra sera va a fare pipì mentre HJ si lavava i denti e...

papà perché si chiama pipì?

Corri a metterti il pigiama che fa freddo!


Quindi noi genitori, nella nostra letterina a Babbo Natale, chiederemo una bella enciclopedia portatile, da borsetta, ma anche da mettere nella tasca dei pantaloni, insieme al portafogli.

4 commenti:

Micaela ha detto...

Diventa sempre più impegnativo il ruolo del genitore, eh!?
Non si tratta più di cambiare un pannolino e di sedare un piantarello... qua bisogna ISTRUIRSI A DOVERE!

Lizzina ha detto...

@Micaela... temo proprio di sì!

Mammabradipo ha detto...

Confermo! tante volte rimango spiazzata anch'io da certe domande! Specie quando me le fanno in pubblico ed ho il terrore di sparare delle mega castronate davanti a tutti...

Tipo oggi in autobus: ma perchè la luna ci insegue?

sembra facile...

PS: la torta di mele e ricotta è venuta ottima, bella alta anche a me! La stra consiglio a tutte!

Lizzina ha detto...

@MammaBradipo già a volte fannodomande a cui è imposibile dare una risposta, se poi lo fanno anche momenti meno opportuni... va beh.

PS Sono felice che vi sia piaciuta la torta!

Related Posts with Thumbnails