20 agosto 2010

In rotta verso le Eolie



Tropea è piena di agenzie che organizzano le così dette mini crociere alle Isole Eolie.

Ci sono varie possibilità, noi abbiamo scelto quella di 12 ore con tappa a Stromboli, Lipari e Vulcano.

Facciamo l'enorme, immenso, quasi impossibile sacrificio di svegliarci all'alba e di farci trovare in orario al porto di Tropea


Prima tappa Stromboli

a cui siamo particolarmente affezionati visto che lo vediamo tutti i giorni dal nostro terrazzo!

Ci sembra quasi di rivedere un vecchio amico mentre ci avviciniamo con il traghetto e quando sbarchiamo non vediamo l'ora di approfondire questa amicizia, calpestando la spiaggia nera

e vagando per le viuzze in cui è possibile spostarsi a piedi, in bici o in scooter.

Il piccolo paesino che ci dà il benvenuto ci regala bellissimi

e divertenti

scorci tra le sue casette bianche



Lasciato il nostro vulcano preferito, sempre in sbuffante attività, ci dirigiamo verso Lipari.

Qui per noi la visita è molto diversa: facciamo un tour in pullman, non ci è quindi possibile entrare nel vivo della vita dell'isola.

Dopo la conoscenza superficiale di questa isola esclusiva, via di corsa verso Vulcano.

Qui le sensazioni sono ancora differenti: questa volta siamo salutati da un tanfo impressionante di zolfo, le acque sulfuree, dove è anche possibile fare il bagno, e la temperatura insostenibile non fanno che accrescere la sensazione di voler scappare.

Una pucciatina di piedi in riva ad un mare gremito di turisti e via, in rotta verso casa.

Forse il mio racconto può sembrarvi un po', come dire... di corsa!

Effettivamente questa gita è stata così: una corsa contro il tempo!


Ecco le mie impressioni:

L'unica isola che a me è piaciuta davvero è stata proprio Stromboli, l'unica di cui abbiamo potuto un po' godere delle particolarità. E' emozionante sapere di trovarsi su un vulcano che non smette mai di dire la sua!

Lipari, purtroppo, non ci è stato dato di vederla “davvero”.

A Vulcano non tornerò mai!


Note informative:

Abbiamo viaggiato con TropeaMar

Biglietti adulti € 35,00, bambini a partire dai 3 anni € 20,00

Partenza dal porto di Tropea alle 7,45, con pagamento del parcheggio della macchina € 5,00

Per poter visitare le isole bisogna pagare un ticket d'ingresso di € 1,00/persona

Il traghetto è dotato di bar che vende gelati, panini, acqua e ha il bagno.

Il giro in pullman per Lipari ha richiesto un sovrapprezzo (non dichiarato in fase di acquisto biglietti) di 10 € per tutti gli over 3 anni.


Note da criticona:

Il traghetto era in evidente over booking, stracolmo di gente.

I 350 posti a sedere non sono bastati per tutti e reimbarcarsi solo pochi minuti prima che il traghetto partisse significava farsi il viaggio in piedi.

L'aria condizionata pubblicizzata sul depliant in verità non funzionava

Se seduti all'esterno è praticamente impossibile riuscire a sentire la guida che spiega vita, morte e miracoli delle varie tappe.

Le visite alle isole sono davvero molto brevi e quindi si fatica davvero a vedere il minimo indispesabile con calma.

La guida aveva pubblicizzato come unico e raro il giro in pullman da fare a Lipari.

Abbiamo fatto circa un km a piedi per raggiungere i 5 pullman necessari per far stare tutti i partecipanti al giro.

Ovviamente chi capitava nel pullman “sbagliato” non poteva usufruire delle spiegazioni della guida e non è stato fornito alcun materiale informativo.

Meglio, secondo me, risparmiare i soldi “buttati” per il tour e farsi un bel giretto a piedi per il paese in santa pace.

A Vulcano abbiamo avuto giusto il tempo di raggiungere la spiaggia e siamo subito dovuti tornare al traghetto.

Per me meglio così perché tra lo zolfo ed il caldo, è stata una visita poco carina.

Per chi volesse e ne avesse il coraggio però c'è la possibilità di fare i bagni di fango sulfureo.


Ma in fondo ce la siamo un po' cercata:

fare un giro così impegnativo (caldo, su e giù da traghetto e pullman, giri a piedi, 12 ore circa di durata) con un bambino piccolo può essere mooolto difficile.

Inutile dire che Tia non è stato fermo un attimo, né sul traghetto né nei giri sulle isole, a parte il sonellino che si è fatto sul pullman a Lipari.

Per me è stato a tratti un viaggio/incubo, ma non potevamo certo lasciarci sfuggire l'occasione eh!

5 commenti:

kriegio ha detto...

Ciao Mamma e Impara, sono tornata e ne approfitto per farti un commentino. Ho seguito tutto il tuo viaggio, anche se ero ancora in vacanza e non ho lasciato commenti. Stai facendo un bel viaggio. Sei bravissima; hai organizzato tutto in maniera perfetta. Il tour delle Eolie lo abbiamo fatto anche noi, due anni fa, quando eravamo in vacanza a Belvedere Marittimo. Stancante da morire, le critiche che hai fatto tu, le condivido pienamente. Il nostro giro prevedeva le visite di Lipari e Vulcano (Stromboli no), pure peggio.... Un abbraccio e a presto.
Kriegio

Mammabradipo ha detto...

Partiamo dal punto 1: ogni tappa invidio sempre di più il vostro viaggio! ma che figataaaa!!!
punto 2: avete fatto benissimo a far tappa sulle isole! non c'era la possibilità di prendere solo il traghetto e arrangiarsi? io mi sa che avrei scelto questa opzione...odio star dietro alle comitive!
punto 3: siete stati bravissimi ad organizzare un viaggio così con un bambino piccolo, non perchè sia impossibile, ma perchè posso capire quanto sia stremante!
Buon proseguimento! (aspetterò la prossima tappa con la bava alla bocca ;))

Una cuccia per gatti e bambini ha detto...

Ti capisco... girare con un bimbo piccolo non è semplice occorre tanta pazienza e organizzazione (che a me purtroppo un po' manca!) resta il fatto che non potevate di certo perdervi il giro! Anch'io come Kriegio, avrei preferito farlo da sola ma non sempre è possibile!!
Buona continuazione!!
Roby

Lizzina ha detto...

@Kriegio, grazie mille per avermi seguito anche in vacanza! Il viaggio abbiamo cercato di organizzarlo al meglio e tu, che hai fatto la mia stessa esperienza alle Eolie puoi capire quanto sia stato difficile,ma, come dicevo, era un peccato rinunciare. Un abbraccio.

@MammaBradipo Punto 1, magari le tappe che ho fatto possono sserti d'ispirazone per delle prossime vacanze - Punto 2 C'era la possibilità di fare da sè ma cisiamo fidati della guida...mannaggia... Anche perché anch'io non amo i viaggi organizzati - Punto 3 effettivamente a volte avrei voluto abbadonare Tia in austrada ;) ma a noi amiamo molto girare esperiamo di passargli questa passione

@Roby sì, organizzazione e pazienza infinita!!!

mamiATheart ha detto...

io e b. ci siamo stati in viaggio di nozze: lipari, panarea, stromboli e vulcano, ma spalmati su due settimane e in ottobre, tutta un'altra cosa! avendo lavorato per dieci anni come agente di viaggio sono diventata intollerante ai viaggi e alle comitive organizzate, Molto meglio gestirsi tutto autonomamente, seguendo i ritmi propri e non quelli imposti! Io comunque ho ADORATO stromboli e Panarea, su tutte.
Ora aspetto di sapere dove siete andati quest'estate...
:)
m.

Related Posts with Thumbnails