10 novembre 2011

Colmar e non solo


E' ormai ora di ritirarsi al calduccio quando arriviamo a Colmar, patria di Auguste Bartholdi, padre della Statua della Libertà, che ci saluta al nostro arrivo in città.
 

Abbiamo cenato nel ristorante di fianco al nostro albergo. Menu a base di carne, con un simpatico gadget per Tia: un puzzle in 3D, paginette da colorare e matitine. Comodissimo per ingannare l'attesa.

La mattina seguente non ci siamo lasciati intimorire da una leggera pioggerella e abbiamo cominciato a visitare la cittadina che ci ospita. Una Petite Venice attraversata dai canali,da vedere  la Maison Pfister "dimora borghese costruita nel 1537 dal cappellaio Louis Scherer arricchitosi con lo sfruttamento delle miniere d'argento" e la Maison des Tetes che deve il suo nome alla decorazione composta da 105 mascheroni e che fu la Borsa dei Vini.




Poi siamo partiti alla ricerca delle vere meraviglie di questa regione: la strada dei vini e tutti quei paesini che mantengono il loro fascino antico.

Eguisheim, con la sua forma arrotondata, piena di tuirsti armati di cartoni di vino da caricare in macchina.

 Riquewihr con le sue porte in stile medievale che ti accolgono in un centro caratteristico, con stradine selciate e casette a graticcio. Qui abbiamo pranzato con una gustosa crepe alla marmellata.



 Ribeauvillé che si divide tra città bassa e città alta. 


Qui abbiamo incontrato dei bimbi mascherati che andavano a fare "dolcetto o scerzetto" in ogni negozio che incontravano sulla loro strada

Ed abbiamo avuto la fortuna di vedere volare libere delle cicogne che hanno raggiunto i nidi che le attendevano sui tetti delle case.

Non vedevamo l'ora di vederle svolazzare libere, con le loro grandissime ali. Tia ne è rimasto letteralmente affascinato.
Sopraggiunta la sera, decidiamo di tornare in albergo, scaldarci un po' e tornare in centro a Colmar per mangiare qualcosa di tipico.

Domani vi racconterò come e dove abbiamo passato la nostra ultima giornata Alsaziana!




Info pratiche

A Colmar abbiamo dormito due notti all' Hotel Roi Soleil Prestige
Abbiamo speso € 176,00 per due notti, colazione a buffet inclusa. E' esclusa la tassa comunale di € 0,80 a notte a persona.
Si trova a pochi kilometri dal centro cittadino 

Di fianco all'albergo c'è il ristorante La Boucherie, convenzionato con l'albergo. Specializzato in carne, con menu bimbi e omaggio di giochini per cercare di tenere le piccole pesti sedute a tavola...

In centro a Colmar abbiamo provato il ristorante Aux Clefs de Colmar, che offre cucina tipica Alsaziana, ma anche semplici pizze e menù bimbi. Sono dotati anche di seggioloni per i più piccoli.

6 commenti:

serenamanontroppo ha detto...

Anni fa ho visitato Colmar e devo dire che ne sono rimasta affascinata...scoprendo di volta in volta le méte del vs. viaggetto, viene voglia di partire subito!!!

Una cuccia per gatti e bambini ha detto...

Che meraviglia!! Mi stai facendo rivivere la nostra vacanza!!! Aspetto l'ultima tappa!! Un bacio grande!

sly ha detto...

anche noi quando siamo stati a colmar c'era una pioggerrellina...però mi è rimasta nel cuore..affascinante..speciale..che bei ricordi....

Lizzina ha detto...

@Serena adesso poi arriva il momento giusto per andare a visitare questi posti: il Natale! Tutto si trasforma in una magia.

@Roby :)

@Sly è splendida.

viaggiareconibambini ha detto...

L'alsazia è uno dei posti più belli e romantici che abbia visitato spero sempre di riuscir organizzare un viaggio durante il periodo natalizio,penso che si trasformi in un posto magico ,ciao un saluto Chiara

Lizzina ha detto...

@Chiara hai ragione, l'Alsazia sotto Natale dev'essere davvero magica, noi siamo andati troppo presto per poter godere dell'atmosfera.

Related Posts with Thumbnails